Progetto di Aperte | Emergenze

Ucraina: emergenza rifugiati

La guerra in Ucraina costringe la popolazione a vivere sotto assedio, inerme di fronte ai bombardamenti, ammassata lungo le rotte per raggiungere i confini oppure in scantinati e rifugi dove sono stati sistemati giacigli di fortuna in attesa di un pasto caldo, di acqua potabile e di elettricità.

 

Il Coordinamento emergenze del Movimento dei Focolari, l’AMU e AFN hanno avviato una raccolta fondi per sostenere la Caritas-Spes Ucraina.

I fondi raccolti sostengono le azioni della Cartitas-Spe in Ucraina per:
cibo
medicinali e prodotti di igiene
supporto psicologico

Gli aiuti sono forniti attraverso le Caritas parrocchiali e 14 mense che rimangono attive nelle zone di Kiev, Lutsk, Berdiansk, Kamenets-Podolsky, Zhytomyr, Charkiv, Leopoli, Odessa, Vinnitsa, e in varie città della Regione della Transcarpazia.

 

Accoglienza in Italia di persone in fuga dalla guerra

A seguito dell’ Ordinanza 872 del Dipartimento della Protezione Civile, che definisce le disposizioni per la gestione sul territorio italiano dell’accoglienza, del soccorso e dell’assistenza alla popolazione in arrivo dall’Ucraina in conseguenza della crisi in corso, AFN si rende disponibile a raccogliere le disponibilità all’accoglienza di persone e nuclei familiari in fuga e a indirizzarle nel modo più opportuno.
Coloro i quali intendono manifestare la propria disponibilità ad accogliere possono compilare l’apposito modulo sottostante che abbiamo predisposto proprio per realizzare una mappatura precisa con le informazioni necessarie per rispondere in modo efficace non appena le istituzioni pubbliche stabiliranno le procedure per accogliere. Per ulteriori informazioni, scrivi a: afnemergenzaucraina@gmail.com
Se desideri offrire la tua disponibilità ad accogliere persone ucraine giunte in Italia tramite corridoio umanitario, compila il presente modulo : CLICCA QUI