Emergenza Ucraina, accoglienza di persone in fuga dal conflitto

Emergenza Ucraina, accoglienza di persone in fuga dal conflitto

Il 12 aprile AFN ha organizzato un webinar di informazione e formazione sull’accoglienza e l’accompagnamento di persone in fuga dalla guerra particolarmente rivolto a quelle persone che hanno compilato l’apposito form predisposto da AFN per raccogliere le disponibilità all’accoglienza in collaborazione con la protezione civile. 

La guerra non dà segnali di arresto, come anche l’esodo di civili in fuga dall’Ucraina. Oltre 95.000 le persone arrivate in Italia, per lo più donne e bambini, secondo gli ultimi dati del Viminale aggiornati al 17 aprile 2022.

Il valore di mettere a sistema la generosità delle famiglie, la collaborazione col Terzo settore, la sinergia con le istituzioni per arrivare al cuore vivo dell’accoglienza sono fondamentali nel contesto di questa sfida umanitaria ed emergono anche nel corso del webinar organizzato da AFN sul tema Emergenza Ucraina.

Durante l’incontro tenutosi il 12 aprile 2022 con l’obiettivo di approfondire informazioni e strumenti utili per l’accoglienza di persone in fuga dalla guerra, l’Avv. Francesco Di Pietro dell’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione( ASGI), associazione  con cui da alcuni anni AFN collabora nell’ambito del progetto “Fare sistema oltre l’accoglienza” per quanto riguarda gli aspetti legali legati al tema dell’immigrazione, l’avvocato ha presentato la complessa macchina dell’accoglienza messa in atto dal sistema Italia; i provvedimenti emanati per far fronte all’emergenza, come richiedere e a chi si applica la protezione temporanea,
gli adempimenti da compiere all’ingresso in Italia,  le responsabilità di chi accoglie e la delicata questione dei minori non accompagnati sono alcuni dei punti toccati durante il dialogo con i partecipanti. La dott.ssa Maria Daniela Lonano, psicologa e formatrice genitoriale dell’ente AFN, ha messo in luce il valore dell’accoglienza in famiglia e dell’esperienza comunitaria, oltre a fornire indicazioni anche pratiche per ospitare e accompagnare persone particolarmente colpite dalla sofferenza, senza trascurare il sostegno specifico ai bambini.

Più di 100  famiglie  hanno compilato il form predisposto da AFN in collaborazione con la Protezione Civile per dare la disponibilità ad ospitare offrendo un alloggio, una stanza o un posto letto. Oltre 70 le persone che hanno partecipato al webinar per acquisire informazioni e sviluppare maggiore consapevolezza e responsabilità nell’accogliere.

Mentre si attendono i provvedimenti attuativi del Dipartimento della Protezione civile e le procedure operative per la gestione delle richieste da parte di enti, evidenziamo questa generosità delle famiglie che, a prescindere dal fatto di poter accogliere o meno in casa persone fuggite dalla guerra, testimoniano l’impegno fattivo di mettersi a disposizione di coloro che sono nel bisogno e lo concretizzano in modalità sempre nuove e nei diversi contesti di vita. 

Il 12 aprile AFN ha organizzato un webinar di informazione e formazione sull’accoglienza e l’accompagnamento di persone in fuga dalla guerra particolarmente rivolto a quelle persone che hanno compilato l’apposito form predisposto da AFN per raccogliere le disponibilità all’accoglienza in collaborazione con la protezione civile. 

La guerra non dà segnali di arresto, come anche l’esodo di civili in fuga dall’Ucraina. Oltre 95.000 le persone arrivate in Italia, per lo più donne e bambini, secondo gli ultimi dati del Viminale aggiornati al 17 aprile 2022.

Il valore di mettere a sistema la generosità delle famiglie, la collaborazione col Terzo settore, la sinergia con le istituzioni per arrivare al cuore vivo dell’accoglienza sono fondamentali nel contesto di questa sfida umanitaria ed emergono anche nel corso del webinar organizzato da AFN sul tema Emergenza Ucraina.

Durante l’incontro tenutosi il 12 aprile 2022 con l’obiettivo di approfondire informazioni e strumenti utili per l’accoglienza di persone in fuga dalla guerra, l’Avv. Francesco Di Pietro dell’Associazione per gli studi giuridici sull’immigrazione( ASGI), associazione  con cui da alcuni anni AFN collabora nell’ambito del progetto “Fare sistema oltre l’accoglienza” per quanto riguarda gli aspetti legali legati al tema dell’immigrazione, l’avvocato ha presentato la complessa macchina dell’accoglienza messa in atto dal sistema Italia; i provvedimenti emanati per far fronte all’emergenza, come richiedere e a chi si applica la protezione temporanea,
gli adempimenti da compiere all’ingresso in Italia,  le responsabilità di chi accoglie e la delicata questione dei minori non accompagnati sono alcuni dei punti toccati durante il dialogo con i partecipanti. La dott.ssa Maria Daniela Lonano, psicologa e formatrice genitoriale dell’ente AFN, ha messo in luce il valore dell’accoglienza in famiglia e dell’esperienza comunitaria, oltre a fornire indicazioni anche pratiche per ospitare e accompagnare persone particolarmente colpite dalla sofferenza, senza trascurare il sostegno specifico ai bambini.

Più di 100  famiglie  hanno compilato il form predisposto da AFN in collaborazione con la Protezione Civile per dare la disponibilità ad ospitare offrendo un alloggio, una stanza o un posto letto. Oltre 70 le persone che hanno partecipato al webinar per acquisire informazioni e sviluppare maggiore consapevolezza e responsabilità nell’accogliere.

Mentre si attendono i provvedimenti attuativi del Dipartimento della Protezione civile e le procedure operative per la gestione delle richieste da parte di enti, evidenziamo questa generosità delle famiglie che, a prescindere dal fatto di poter accogliere o meno in casa persone fuggite dalla guerra, testimoniano l’impegno fattivo di mettersi a disposizione di coloro che sono nel bisogno e lo concretizzano in modalità sempre nuove e nei diversi contesti di vita.