Thailandia

Il progetto di sostegno a distanza inizia nel 1995 a Bangkok. Ad oggi, in totale vengono sostenuti 280 minori, tra cui, 53 sono nei campi profughi, 106 nei centri cattolici, 121 nei vari villaggi a Chiang Mai, Chiang Rai, Mae Hong Son e Nabua.

I beneficiari provengono da 6 gruppi etnici di cui la maggioranza appartengono alle tribù che sono emarginate dalla società civile.  Oltre a questi ci sono anche alcuni dal Laos e ci sono dei rifugiati birmani che vivono presso tre grossi campi profughi lungo la frontiera Thailandia-Myanmar in condizioni molto precarie.
Tutti i bambini e ragazzi del progetto ricevono principalmente sostegno scolastico attraverso il pagamento di rette scolastiche.Alcuni dei bambini del progetto vengono ospitati e aiutati nei centri cattolici.  In questo caso effettuiamo visite periodiche ai bambini di questi centri e dei campi profughi per conoscerli, capire la loro situazione e condurre delle attività di formazione a vari livelli. 

Gli altri bambini che vivono nei villaggi ricevono l’aiuto direttamente attraverso le famiglie. Questi gruppi di bambini sono in contatto direttamente con lo staff e i collaboratori del progetto. Si svolgono varie attività di formazione sia con i bambini che con i genitori con i quali si affrontano anche tematiche sulla vita di coppia, la famiglia, la genitorialità, ecc

AGGIORNAMENTI SUL PROGETTO: