Azione Famiglie Nuove

Kenya Nairobi

Il progetto nasce nel 1996 per arginare il fenomeno dilagante dei bambini di strada e alleviare le condizioni di vita della popolazione all’interno di Mathare, uno slum alla periferia di Nairobi. Dal 2009 il progetto opera anche nel villaggio di Seme, nella città di Kisumu in collaborazione con l’Associazione RANEN DUOL SELF HELP GROUP, supportando la scolarizzazione di alcuni bambini del villaggio.

 

Definizione del contesto economico e sociale

Il Kenya registra un incremento demografico in aumento e circa un terzo della popolazione è analfabeta. Una parte della popolazione vive in condizioni di povertà estrema che si riversa principalmente negli slums delle grandi città mentre nei villaggi le famiglie vivono grazie al lavoro nelle piantagioni e la loro sussistenza dipende dalla stagione della pioggia, in cui tutto si ferma. La mancanza di cibo si somma al limitato accesso ad impianti igienico-sanitari adeguati e a fonti migliorate di acqua potabile.

A Nairobi la maggioranza della popolazione vive ammassata negli slums ai bordi della città, dove una vita di stenti ha portato il dilagare dei “bambini di strada”, scappati dalle loro famiglie o addirittura allontanati da esse, per mancanza di cibo. Essi dormono nei cespugli, sui marciapiedi, vivendo di elemosina. Le conseguenze sono gravissime, non solo di ordine fisico (malnutrizione, infezioni e altro) ma anche morale (furti, uso di droga, violenze e abusi di ogni genere fino alla cooptazione nelle reti criminali.).

Lo slum di Mathare ha accesso all’acqua potabile e all’elettricità, previo pagamento di una tassa, mancano ancora servizi sanitari adeguati, strade pulite e facilmente accessibili, illuminazione stradale e fognature. Le abitazioni sono precarie e ci sono condizioni di sovraffollamento ed alta densità abitativa in cui lo spazio vitale di ciascuna persona è ridotto al minimo.

Nell’ambito educativo le disuguaglianze aumentano con il grado di istruzione: se la parità di genere è alla soglia della realizzazione per le iscrizioni alla scuola primaria, per l’istruzione secondaria e l’iscrizione alle università esistono ancora notevoli disparità; inoltre una maggiore istruzione dei genitori comporterebbe un miglioramento delle condizioni di salute, nutrizione e istruzione della prole.

Posizione geografica

Il Kenya conta una popolazione di oltre 48milioni abitanti e si trova nell’area del Corno d’Africa dove incombe lo spettro della siccità. Mathare è la seconda baraccopoli più vasta del Paese alla periferia di Nairobi, la capitale, con una popolazione stimata intorno alle 500mila persone.

Il villaggio di Seme si trova nella città portuale di Kisumu, capoluogo dell’omonima contea; si affaccia sul golfo di Kavirondo del lago Vittoria e in virtù della sua posizione si è sviluppata come porto lacustre e centro commerciale.

Composizione e struttura del progetto

Le attività si svolgono nella Parrocchia di Kariobangi, nella cappella Santa Anna, un ambiente unico costruito in lamiera e con il pavimento in cemento. La cucina e i bagni sono esterni; i banchi e le sedie sono in plastica e vi lavorano 2 insegnanti, una direttrice, un assistente sociale e un cuoco.

Il progetto sostiene anche bambini e adolescenti dai 4 ai 17 anni in scuole private nei dintorni di Nairobi dove si paga la scolarizzazione (pagamento rette, divise e materiale didattico) e il pranzo. A Seme i bambini frequentano le scuole del governo e ricevono un pasto caldo presso la struttura dell’associazione dove lavorano due cuoche, un addetto alla pulizia, due guardiani, una amministratrice ed una collaboratrice che segue i  bambini.

Attività e servizi implementati

  • Attività di prescolarizzazione con 3 anni di corso di cui i primi due sono di scuola materna con giochi pedagogici volti allo sviluppo cognitivo del bambino e l’ultimo anno di approccio scolastico con l’inglese, la scrittura, la lettura, le materie umanistiche e scientifiche, secondo il programma del governo.
  • Una merenda e un pasto caldo a tutti i bambini di Magnificat e Seme
  • Il pagamento di rette scolastiche per bambini e ragazzi dai 4 ai 17 anni per i quali è previsto anche un accompagnamento pedagogico personalizzato.
  • Assistenza medica di base
  • Distribuzione pacchi viveri e vestiario
  • Incontri formativi tra genitori dei bambini e collaboratori del progetto volti al potenziamento di un rapporto di fiducia reciproca dove poter responsabilizzare i genitori ad una crescita sana dei propri figli.
  • Workshop periodici per famiglie orientati alla formazione sociale ed umana dove sono previsti momenti di confronto e laboratori concreti sulla vita in famiglia, l’educazione dei figli, la sana nutrizione, l’importanza dell’igiene personale e della casa.
  • Laboratori imprenditoriali in collaborazione con altre associazioni locali per migliorare la condizione economica dei genitori affinché diventino autosufficienti in ambito di economia domestica e verso la scolarizzazione dei propri figli.

Beneficiari

  • Il programma è rivolto a 197 minori e le loro famiglie in cui si riscontrano stati gravi di promiscuità, povertà, miseria, malattie, cattiva igiene, mancanza di scolarizzazione e denutrizione.

Azioni

  • Sostegno a distanza – SAD

Si tratta di un impegno continuativo a supporto di un programma alimentare, scolastico-formativo e igienico-sanitario rivolto interamente al singolo minore e alla sua famiglia, che rientrano entrambi nel progetto di AFN.

  • Sostegno al progetto – SOP

Si tratta di un impegno continuativo a supporto di un programma alimentare, scolastico-formativo e igienico sanitario rivolto all’intero gruppo dei minori e delle loro famiglie che rientrano nel progetto di AFN.

  • Donazioni

Si tratta di versamenti a cadenza e importo liberi, a supporto di un programma alimentare, scolastico-formativo e igienico sanitario rivolto all’intero gruppo di minori e delle loro famiglie che rientrano nel progetto di AFN.

Cosa puoi fare tu?

  • Sostegno a distanza di un minore con impegno annuale di Euro 336,00;
    Causale “Nuovo SAD Kenya” e nei successivi versamenti “rinnovo SAD Kenya”
  • Sostegno al progetto con impegno annuale di Euro 336,00;
    Causale “Nuovo SOP Kenya” e nei successivi versamenti “rinnovo SOP Kenya”
  • Donazioni – Causale “Donazione progetto Kenya

AGGIORNAMENTI SUL PROGETTO: